domenica 21 dicembre 2008

Sono o non sono l'uomo di casa?!

Chi li porta i pantaloni in casa? Io naturalmente. Sono l'uomo di casa il CF che compare accanto al mio nome nello stato di famiglia.
Questa sigla, all'inizio della mia vita di marito e padre, mi ha sempre inorgoglito: "Capo Famiglia", soprattutto la parola "capo" mi rendeva fiero di me stesso.
Dopo alcuni anni però (e ne sono passati parecchi e non voglio dire quanti) ho la sensazione che la sigla voglia dire tutt'altro.
In realtà non prendo moltissime decisioni ma quelle poche che assumo sono di un'importanza veramente "decisiva". "Qui decido io", finalmente dico tra me e me, quando arriva l'ora di giocare duro. Ecco qui di seguito le decisioni la cui responsabilità incombe esclusivamente sulla mia persona .

"A che ora la butto la munnizza? Adesso o tra 5 minuti?"
"Ti vengo a prendere quando decido io (dopo che tu mi fai sapere l'orario di rientro a casa!) E non si transige. Capito?"
"Vuoi avere il permesso di partire da sola? Te lo dico io cosa devi fare. Chiedi alla mamma: se la mamma è d'accordo, allora puoi partire. Se la mamma non è d'accordo, allora non puoi partire. E non cercare di convincermi a cambiare idea"
"Firmo io l'assegno, vabbene!
Alla luce di quanto penso abbiate capito, ho qualche interpretazione più adeguata della sigla C.F.:
Completamente Fottuto
Certamente Fregato
Caro Fesso
Chiaramente Fallito
Campa Fiducioso
Chinato Fieramente
Celermente Firma
Capiti (a) Fagiolo
Caccia i fioriri (o moneta alternativa)
Cerca Finanziamenti etc.
Se ne avete altri da aggiungere...


4 commenti:

Rita ha detto...

Buona sera prof volevo farle tanti auguri di buon natale xkè venerdi alla fine del film me ne sn scappata con ignazio :)quindi nn ho potuto farglieli....comunque spero ke li passi bene queste vacanze...sa x bene è da un paio d anni k nn mi va neanke di festeggiere qst feste :(s solito mettono allegria ma a me invece mettono solo ed esclusivamente tristezza...comunque la saluto non voglio stressarla con le mie paranoie...Baci

ProfGiov ha detto...

Cara Rita non mi stressi affatto. Per motivi diversi dai tuoi evo dirti che anch'io non amo più queste feste che stanno iventando troppo stressanti. Mi semra come se il copione di queste feste sia stato già scritto da altri e noi dobbiamo solo rappresenatre una parte in uno spettacolo. Cmq non voglio ulteriormente rattristarti e ti auguro peò un mon do di auguri, ma di quelli veri e non di circostanza

Rita ha detto...

Grazie prof.

Anonimo ha detto...

"Ti vengo a prendere quando decido io (dopo che tu mi fai sapere l'orario di rientro a casa!) E non si transige. Capito?"
interessante questa frase.
allora la prossima volta ti dico di venirmi a prendere alle 2 e tu mi vieni a prendere alle 2 giusto?