domenica 29 novembre 2009

Raccolta punti

La mia inclita collega ILP è un'integralista politica, post sessantottina oramai attempata, che si ostina a credere all'importanza della lotta e dell'impegno svincolati da qualsiasi interesse personale. Praticamente una pazza scatenata oppure, se la si vede da un'altra ottica, un'animale in via d'estinzione tipo panda, tartaruga marina o altro.
Partecipa attivamente a riunioni, congressi, summit, convegni, segreterie di partito, forum, tavole rotonde, quadrate, rettangolari, coordinamenti, comitati, assemblee, raduni e qualsiasi altro tipo di incontro che abbia qualche argomento che la possa interessare.
L'altra volta mi ha confessato di aver seguito un incontro i cui coordinatori, seduti come sempre accade dietro ad un tavolo, erano in numero nettamente superiore a quello dei presenti in ragione di 4 a 2 (infatti oltre la mia collega ILP, c'era l'altra mia collega BG, per la serie Gianni e Pinotto).
E' talmente attenta a tutte le occasioni che ultimamente ha partecipato a:
- riunione contro la privatizzazione dell'acqua gasata
- 4 assemblee sindacali (metalmeccanici, coldiretti, commercialisti pakistani e ammaestratori di condominio cinesi)
- coordinamento precari dei portantini dell'ospedale di Corleone
- segreterie politiche di Rifondazione Comunista, PDC, CI, PD, IDV,CCT, BOT e BTP
- presentazione del libro: "La presenza dei comunisti nelle attuali amministrazioni locali siciliane", composto da ben 400 pagine, tutte rigorosamente bianche tranne l'ultima che è l'indice.
- tavola rotonda sul tema: "La politica e l'onestà: esempi edificanti di amministratori della cosa pubblica in Sicilia nel 2009" (il relatore si è dilungato in una prolusione di ben 27 secondi, ma se fosse stato meno prolisso se la sarebbe ampiamente cavata anche con 8 secondi e mezzo)
- conferenza sul tema "Quale futuro per i nostri giovani in Italia?" nel quale si è dibattuto per ben 3 ore e mezza su cosa cosa sia opportuno che i nostri figli mettano dentro la valigia prima di lasciare per sempre il Bel Paese.
Siccome le mancava l'ultimo bollino mi ha detto che prossimamente parteciperà al raduno denominato C.C.C.C.C e cioè Comuniste Cinquantenni Calzanti Calzature Comiche, da lei stessa organizzato e che si svolgerà all'Auditorium di Roma, quello di Renzo Piano. Ma ha solo un dubbio: la sala principale sarà sufficiente a contenere tutte le partecipanti?

4 commenti:

Jimma ha detto...

io direi ILP e il riso in bianco tutta la vita piuttosto di altro e di altri!!!!!....cmq caro professore la sua ironia come sempre mi fa sorridere...spero stia bene!A presto.

ProfGiov ha detto...

Di tanto in tanto ti fai vedere sul web anche se avrei preferito di persona. Cmq ero sicuro che non saresti ritornata a scuola a salutarci. Ma questo nn è molto importante.
Auguri
Profgiov

Jimma ha detto...

Caro Prof,ciò non vuol dire che mi vietino il passaggio prossimamente!Anche perchè ci tengo a fare due chiacchere con lei, in compenso seguo sempre il suo blog,anzi ho letto il suo ultimo intervento ma ciò che penso lo scrivo lì...!

ProfGiov ha detto...

Ok Ok ma ti voglio pure vedere in faccia