mercoledì 17 dicembre 2008

Ciao Umberto

Può, una ruspa, avere una mano delicata?
Può, una ruspa, avere le dita sottili?
Cosa trova una ruspa che scava per terra?
Sassi, pezzi di legno, brandelli di stoffa, di vita, di ricordi.
Gioie, poche. Dolori, molti!
Può, una ruspa che scava la terra, avere dita sottili?

7 commenti:

Anonimo ha detto...

E l'invincibile non è quello che vince sempre
Ma quello che anche se perde non è vinto mai
L'intelligenza è nel corpo il sapere nel cuore
Se pensi sempre ad un muro un muro troverai
Mi son trovato memorie che non sono mie
Ho un solo nome ma almeno cento identità
E' naturale preferire le belle bugie
Alla durezza di ghiaccio di certe verità
Viviamo comodi dentro alle nostre virgolette
Ma il mondo è molto più grande più grande di così
Se uno ha imparato a contare soltanto fino a sette
Vuol mica dire che l'otto non possa esserci...

ProfGiov ha detto...

Caro Anonimo
le parole che hai citato sono tue o di chi? Me lo fai sapere? Grazie

Anonimo ha detto...

Non sono mie...ma sono cmq in mia possedenza in quanto leggendole mi danno forza..e rispecchiano una parte del mio pensiero...una ruspa può trovare di tutto e di più ma di tutto quello che prende dobbiamo impradonirci solo delle cose utili a noi..che siano belle o brutte ma che ci diano forza!!!e sopratutto che ci insegnino....con dolore o meno..con dita sottili o meno, essa servirà a qualcosa!...

ProfGiov ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Commento eliminato?xkè?

ProfGiov ha detto...

Caro anonimo
non so chi tu sia ma ti risponderò in un prossim post. Se hai fede, aspetta.

ProfGiov ha detto...

Il mio post l'ho scritto. Spero abbia colto il link